Pensieri

L’anima gemella, basta il primo bacio per capire se lui è l’altra metà della mela?

Secondo voi, è facile capire se una persona è davvero la nostra anima gemella? Come capire se il nostro partner è davvero l’altra metà della mela? Secondo quanto emerso dalla ricerca di una nota antropologa, si può capire se l’altra persona è davvero la nostra anima gemella attraverso il primo bacio, perché pare che questo possa trasmettere numerosissime informazioni tanto da bastare a farci capire se davvero davanti a noi e dunque al nostro fianco, abbiamo davvero la persona giusta. Dunque, se al momento siete alla ricerca della vostra anima gemella e dunque se avete bisogno di ulteriori certezze, questo articolo farà sicuramente al caso vostro. Secondo quanto riferito da Helene Fischer, una nota antropologa nonché autrice del volume “Perchè noi: la natura e la chimica dell’amore romantico”, è possibile capire se una persona è davvero la nostra anima gemella attraverso il bacio e nello specifico attraverso il primo bacio, considerato dalla stessa un’esplosione di informazioni che si inviano e si ricevono.

A raccogliere le sensazioni che vengono dalle labbra, dalle guance, dal naso e dalla lingua è il grosso della corteccia celebrale e dunque sulla base di questo il bacio rappresenta un ottimo strumento di valutazione della compatibilità. “Di dodici nervi craniali, cinque raccolgono informazioni da intorno alla bocca.Il bacio è fatto per le sensazioni più delicate: i sapori, le temperature, il tocco e gli odori. Quando si bacia qualcuno lo si ‘sente’ per davvero, quindi un bacio non è solo un bacio, ma un modo di far sapere chi si è, cosa si vuole e cosa si può dare”, ha dichiarato ancora Helene Fischer.

Ovviamente il bacio è indicatore di tante sensazioni e dunque è uno strumento che ci può aiutare nel capire se la persona che stiamo frequentando è davvero compatibile a noi e dunque potrebbe essere la nostra anima gemella, ma alla nascita vera e propria di una coppia concorrono tanti altri fattori e proprio a tal riguardo l’antropologa ha continuato dicendo che il nostro cervello ha sviluppato tre diversi sistemi e una è la spinta sessuale, la seconda è l’amore romantico e il terzo è il senso di calma e di sicurezza che si avverte in una relazione di lunga durata. Quanto dichiarato dall’ antropologa e dunque quanto emerso dalla ricerca in questione, sembra essere stato confermato da un sondaggio il quale è stato effettuato presso l’Università di Albany, che sembra aver dato ragione dunque a questa teoria, visto che il 59% dei ragazzi e il 66% delle ragazze, ha in effetti ammesso di aver perso interesse in una persona che trovava attraente già subito dopo il primo bacio.

Tags
Mostra altro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close